logo gio' ranch pistoia
Panorama
Panorama

MANEGGIO "GIÒ RANCH" DI PISTOIA! TI ASPETTIAMO TRA CAVALLI, NATURA E FESTE

Ci trovi sulle colline del Montalbano nella Fraz. di Santonuovo a Quarrata; Il Maneggio è al centro di una zona adatta per spendide passeggiate a cavallo. Al Giò Ranch di Pistoia è possibile respirare aria pura e godere di tanta tranquillità insieme ai migliori esperti di cavalli della zona.

vieni al giò ranch di pistoia! maneggio, azienda agricola e feste tra cavalli e naturaOltre al maneggio, al "GiÒ Ranch", puoi rilassarti e divertirti in compagnia dei tuoi bambini ed amici.

Se non sei interessato a cavalcare, oppure vuoi avvicinatri a questo mondo in modo naturale, al "giò Ranch di Pistoia puoi comunque trovare il tuo interesse tra altre attività, mentre i tuoi figli si divertono imparando a cavalcare, tu puoi, ad esempio in totale sicurezza e relax, degustare vini e prodotti tipici insieme ai tuoi amici; il tutto all'interno di un'ambiente puro ed accogliente, adatto anche a camminate tra splendide ulivete, frutteti, o solamente per appisolarsi all'ombra di un'albero. saremo ben felici di organizzare per voi cerimonie, banchetti, pranzi e cene, ma non solo!

Sappiamo che i ragazzi hanno bisogno di stimoli nuovi e hanno bisogno di imparare sempre cose nuove, i videogiochi e le nuove attivita' ricreative tendono sempre piu' ad allontanare i bambini da tutto cio' che e' sano e naturale; per questo noi del "Giò Ranch" pensiamo a creare un'ambiente ricco di stimoli e attivita didattiche-ricreative, La nostra "fattoria didattica" e il progetto "campo estivo" nascono proprio per dare un'esperienza indimenticabile ai tuoi ragazzi.

Ultime News dal "Gio Ranch"

  • 24/01/2013

    nuovo sito Giò Ranch Finalmente Online

    Finalmente online il sito ufficiale del Giò Ranch Quarrata, ricco di foto, contenuti, consigli e news.

  • 16/03/2013

    Stage di Equitazione etologica

    Stage di Equitazione etologica

    16-17 marzo 2013
    ore 9.00-17.00
    corso tenuto da Francesco Spacagna (tecnico II livello Equitazione Etologica e brevetto Horseman Senior conseguito presso la Horseman Program Luciano Mattalia)


    Programma :


    - approccio al cavallo che deve avvenire con il max rispetto dei principi che regolano i rapporti di interazione fra i cavalli
    - studio delle forme elementari di CNV ( Comunicazione Non Verbale )
    - gestione del cavallo da terra in sicurezza
    - gestione delle pressioni in relazione alla contrapposizione
    - socializzazione e come far interagire il cavallo
    - sellare il cavallo e avere la sua autorizzazione a farlo
    - approccio del cavaliere alla monta senza imboccatura


    E' possibile partecipare al corso con cavallo proprio , o della scuola di equitazione oppure come uditore .


    Su prenotazione è possibile fissare lo stallo per il cavallo e il vitto e alloggio per i partecipanti
    Siamo a disposizione per ulteriore chiarimenti

  • 06/11/2016

    COSA PENSO DI... “Dare o non dare premi alimentari?”

    Partiamo dal presupposto che sto esprimendo un pensiero assolutamente personale, quindi non privo di difetti o di aspetti incompleti...mi baso sulla mia cultura (ovviamente parziale purtroppo seppur in via di accrescimento!!) e sulle mie esperienze personali.


     


    Il quesito è se sia giusto dare o non dare premi alimentari ai nostri amici cavalli.


     


    I proprietari di cavalli sembrano particolarmente “attratti” dalla pratica piuttosto comune di offrire ai propri animali una ricompensa in cibo nella forma di vari tipi di leccornie.. carote, mele, zuccherini. Ricompensa per un buon lavoro, ricompensa per un buon comportamento oppure una semplice coccola.


     


    Credo sia opportuno però valutare bene alcuni aspetti che forse, ripeto forse, non sono sempre presi in considerazione ma che sono invece degni della nostra attenzione.


    Ogni volta infatti che ci mettiamo in relazione con il nostro cavallo abbiamo il dovere di farlo coerentemente con la sua natura, o almeno il più coerentemente possibile.


     


    Ci sono quindi alcuni aspetti che vorrei porre alla vostra attenzione:


     




    1. valore nutritivo e calorico della ricompensa offerta


      Pur trattandosi di quantità spesso ridotte (non sempre!!) non dobbiamo dimenticare quale dovrebbe essere la giusta alimentazione per il cavallo. Senza entrare nel dettaglio su questo argomento, richiederebbe troppo tempo e spazio, possiamo dire con assoluta certezza che il cavallo si è evoluto per mangiare erba secca, non granaglie mele carote zucchero o cose simili che rischiano se date in quantità non limitate di apportare un valore nutritivo non appropriato. L'apparato digerente del cavallo è costruito per gestire una dieta a base predominante di fibre, quindi suggerisco di usare come principio fondamentale la MODERAZIONE!




    2. Incentivare un comportamento invadente e irrispettoso
      Nel 1990 ho portato a casa il mio primo cavallo, Geremia, un arabo-aveglinese che ancora mi delizia della sua dolce compagnia. Avevo solo 20 anni e ben poca esperienza allora, così io, come il resto della famiglia, provavamo un certo piacere nell'andare a trovarlo e portagli chi una carota, chi una mela, chi una manciata di mangime... Entro poco tempo, pochissimo direi, Geremia imparò quanto fosse piacevole quella nostra abitudine ed ogni volta che ci vedeva cominciava a chiamarci con dei lunghi nitriti. Peccato che poi diventò appunto irrispettoso ed invadente, rischiando di farci del male con i suoi 400 Kg di peso (!!). Decisi quindi che la soluzione non poteva essere che interrompere quella piacevole abitudine.


       


      Riporto la mia semplice esperienza personale solo per mostrare quanto può un semplice comportamento diventare anche pericoloso. Un pony, ad esempio, abituato a ricevere cibo dalle mani di chi gli si avvicina, può inavvertitamente mordere la mano di un bambino che ignaro gli passa accanto. Non dobbiamo dimenticare che il cavallo deve sempre rispettare lo spazio intorno a noi altrimenti rischiamo di trovarci in situazioni davvero poco piacevoli.

      Per chi intende “insistere” con la somministrazione di premi alimentari suggerisco quindi di posizionare innanzitutto il cibo in un secchio piuttosto che offrirlo con la mano.




     


     


     

Gallery: Ultime Immagini Inserite: